Image Alt
Giro d'Italia

La storia

La storia dell'arrivo alle Tre Cime

Salita finale

La salita delle Tre Cime di Lavaredo, con il traguardo al Rifugio Auronzo, ha costituito un epilogo memorabile per un gran numero di tappe del Giro d’Italia grazie alla grandiosità dello scenario offerto. La salita finale, molto impegnativa, sale da Misurina (1760 m s.l.m.) al rifugio (2333 m s.l.m.) in circa 7 km. Il tratto finale scavalca in meno di 4 km un dislivello di 477 metri, per una pendenza media superiore al 12% e punte fino al 19%.

Il Giro d’Italia ha posto qui un suo primo traguardo nel 1967 per celebrare l’allargamento della strada militare, ancora risalente alla 1a guerra mondiale, con la tappa annullata per irregolarità e spinte. Quale semplice riferimento mnemonico il primo a passare la linea fu Felice Gimondi precedendo Merckx e Motta.

Buona, invece, la seconda, l’anno successivo. Il primo fu Eddy Merckx che, nell’occasione, indossò anche la maglia rosa che confermò per le restanti dieci tappe.

Altra grande tappa nel 1974 ed altrettanto grande vincitore, lo spagnolo Josè Manuel Fuente che precedette G.B. Barochelli e Merckx, impegnato in una strenua difesa della maglia rosa dall’assalto del giovanissimo Tista Baronchelli. Ci riuscì per soli 12’’ conquistando così, con coinvolgente pathos, l’ultimo de suoi cinque Giri d’Italia.

Nel 1981 fu lo svizzero Beat Breu a vincere la tappa con Giovanni Battaglin che strappò la maglia rosa a Contini e che difenderà poi con successo nella cronometro conclusiva da Soave a Verona dagli assalti dello svedese Prim e di Giuseppe Saronni. Fu il primo corridore veneto vincitore del Giro d’Italia.

Il traguardo alle Tre Cime di Lavaredo del 1989 vide il successo dello scalatore colombiano Luis Lucho Herrera, mentre nel 2007 vinse il ciclista modenese Riccardo Riccò, seguito da Leonardo Piepoli, suo compagno di squadra.

Ma è l’arrivo del 2013 che sicuramente più si avvicina alla leggenda e al mito di questa salita. La vittoria di Vincenzo Nibali in maglia rosa, in una giornata da tregenda caratterizzata da una fitta nevicata durante l’ascesa finale da Misurina al Rifugio Auronzo.

3EPIC IS COMING BACK!

3 GIUGNO 2023:

CRONO FROM THE LAKE TO THE SKY

2/3/4 GIUGNO 2023:

GRAND TOUR DELLE 3 CIME